motivarsi

Motivarsi all’azione in meno di 5 minuti

Come motivarsi ad agire

Motivarsi significa trovare un motivo per compiere un’azione o generare un motivo per fare qualcosa verso cui non si è predisposti emotivamente.

La motivazione ha a che fare soprattutto con le emozioni, per tanto occorre essere capaci di manipolare le sensazioni interiori che vengono collegate a ciò che si ha intenzione di fare.

Quando si genera l’idea di un’azione da compiere, tale idea potrebbe non allinearsi con le sensazioni interiori di congruenza e dare forma alla de-motivazione.

Ad esempio: se sai che dovresti andare a pagare le bollette perchè si avvicina la scadenza, potresti sperimentare una sensazione interna di svogliatezza nel compiere tale azione rimandandola all’infinito, proprio perché non riesci a motivarti consapevolmente.

La motivazione ha a che fare con la comunicazione interpersonale quando si tratta di motivare qualcuno a sperimentare nuove emozioni e azioni  o con la comunicazione intra-personale, quando si intende invece automotivarsi.

Come motivarsi: i segreti dell’autocontrollo personale.

La programmazione neurolinguistica ci insegna a prendere il controllo del nostro sistema nervoso e in modo particolare delle nostre emozioni.

Lo fa sia attraverso la manipolazione delle immagini mentali che tutti quanti noi siamo in grado di produrre attraverso l’uso consapevole del nostro cervello, sia attraverso l’uso del nostro corpo – gestione della fisiologia.

In altri termini: tu puoi alterare il tuo pensiero nella forma o nei contenuti modificando quello che sperimenti in termine di emozioni interiori e metterti volutamente nello stato d’animo che promuove l’azione che intendi compiere e motivarsi.

Ad esempio: hai il potere di osservare il tuo pensato. Quando immagini l’azione che vuoi compiere, crei una idea astratta che contiene immagini visive interne, auditive interne, cenestesiche interne che danno origine a un film mentale.

Il film che gira nella tua mente è l’artefice di quello che provi nel tuo plesso solare o dell’insieme di sensazioni che si generano. Questo stato interiore è il propulsore o il freno delle tue azioni e rappresenza l’essenza del come motivarsi ad agire.

Tu hai la possibilità di interrompere volutamente i film mentali che vengono proiettati dal tuo cervello, alterarli cambiandone le sfumature, i colori, il significato e accedere a sensazioni interiori nuove.

E’ possibile motivarsi utilizzando i ricordi di esperienze di gioia, gratitudine, felicità etc. vissute nel passato semplicemente focalizzandosi sul film del ricordo.

Non devi fare altro che contattare episodi vissuti e riportare alla luce le sensazioni interiori che questi producevano applicandoli all’idea dell’azione che intendi fare.

Motivarsi significa quindi applicare uno stato interiore di risorsa emotiva ad un’idea – pensiero che spinga all’azione o a un comportamento.

Al contrario potresti avere allenato da anni la tua abilità ad auto de-motivarti procrastinando le azioni da compiere o evitando le azioni che ti porterebbero enormi benefici.

Come motivarsi: i segreti della fisiologia espressiva.

Il famoso motivatore Antony Robbins ha trasportato otmai da anni alcuni assiomi della programmazione neurolinguistica che hanno a che fare con la motivazione che è in grado di produrre il nostro corpo.

Il sistema psico cibernetico si compone di collegamenti neurali mente – corpo perennemente interconnessi. Cosi come il pensiero influenza tramite le emozioni il nostro stato fisico, ques’ultimo influenza i nostri stati mentali.

Quando muovi il tuo corpo secondo una modalità fisiologica diversa da quella in cui sei abituato, stai inviando una serie di segnali che attivano una risposta congruente di tipo mentale.

Stiamo dicendo in altre parole che se imiti il linguaggio del corpo di un tuo amico ne sperimenti le medesime sensazioni interiori che danno l’avvio ai medesimi pensieri.

Usa il tuo corpo come se fossi motivato e in pochi istanti accederai all’esperoienza della motivazione interiore.

In PNL esiste una tecnica denominata come se, che consiste nel esprimersi fisicamente facendo finta di essere nella condizione di motivazione che si vorrebbe sperimentare.

Ad esempio nel cambiare modulo espressivo fisiologico muovendo il proprio corpo come se si fosse sicuri e determinati, respirando nello stesso modo e parlandosi interiormente in modo sicuro, si sperimenta lo stato di sicurezza interna pressochè all’istante.

Ricapitolando: ci sono 2 modi per motivarsi, puoi usare le tue immagini mentali interne alterandone le sub modalità (i colori, le distanze, le dimensioni etc.) o cambiare le immagini stesse per aumentare l’intensità della tua motivazione.

Oppure puoi usare il secondo sistema che prevede l’uso consapevole del tuo corpo nella sua espressione fisiologica usando il modello del come se per accedere istanntameamente alla motivazione interiore.

Iloslifestyle

Comments are closed.